• Welcome to BirdForum, the internet's largest birding community with thousands of members from all over the world. The forums are dedicated to wild birds, birding, binoculars and equipment and all that goes with it.

    Please register for an account to take part in the discussions in the forum, post your pictures in the gallery and more.
ZEISS DTI thermal imaging cameras. For more discoveries at night, and during the day.

Kite Optics 12x42 binoculars - review (1 Viewer)

PANORAMIC

New member
Italy
Saluti. Grazie ad un carissimo amico ho provato un binocolo 12x42 Kite Optics stabilizzato per una decina di giorni.

Non sono un grande esperto del settore, ma in passato ho posseduto e utilizzato una decina di binocoli di vario livello e tre binocoli stabilizzati (due Canon 10x30 e un Fujinon 12x32), quindi azzarderò un piccolo modesto mini recensione.

Il binocolo si presenta in una bellissima cover di vari colori possibili (quella da me provata era un elegante blu), molto ben fatta, giustamente un po' ruvida al tatto per una presa migliore, leggera, ma spessa nei punti giusti (vicino agli obiettivi e lati dello strumento).

L'esterno è completato da un'elegante tracolla, coprioculari e copriobiettivi.

Il binocolo ha una garanzia di 30 anni sulla meccanica e sull'ottica, 2 anni sull'elettronica.

I binocoli, nonostante gli obiettivi piuttosto grandi, sono leggeri (poco più di 700 grammi senza il coperchio), questo e il fatto che si impugnano bene (anche con una sola mano), li rendono molto comodi da usare e poco affaticanti.

Su questo modello le lenti dell'oculare sono molto comode, grandi e con una buona estrazione pupillare (17 mm), ma non so se va bene anche per chi osserva con gli occhiali. La pupilla di uscita è di 3,5 mm., personalmente ritengo sia una misura perfetta e infatti ho trovato molto buona la luminosità del binocolo.

I rispettivi gusci sono abbastanza rigidi, ma, almeno per i miei gusti, comodi.

I paraluce hanno tre diversi passaggi ottenibili ovviamente tramite rotazione, è molto fluido ed estremamente preciso.

Il binocolo, non piccolo nelle dimensioni, ma neanche ingombrante, si sviluppa piuttosto lungo dove spicca la ghiera di messa a fuoco, anch'essa molto sviluppata in lunghezza.

La messa a fuoco è fluida e progressiva, per passare dalla lunghezza minima (meno di 4 metri, niente male) all'infinito basta ruotare la ghiera di circa un giro completo. Quindi ho pensato che fosse un po' difficile raggiungere un unico punto focale e in realtà lo era all'inizio, ma dopo un po' di pratica l'obiettivo si raggiunge molto facilmente.

La ghiera è posta in posizione leggermente avanzata e all'inizio questo non rende spontanea la messa a fuoco con il dito indice (su di essa cadono sia l'indice che il medio), ma con un uso continuo si abitua facilmente a mettere a fuoco con il primo dito.

Nella parte frontale, in prossimità dei due angoli, sono presenti i due piccoli vani cilindrici stagni per le pile da 1,5 volt (le comuni stilo stilo AA), ce ne sono due per lato, una coppia per l'operazione di stabilizzazione (la durata dichiarata è di 60 ore!), l'altra coppia di riserva.

Al centro ci sono i due obiettivi, hanno una forma un po' particolare, ma l'immagine resa in osservazione è perfettamente sferica come in tutti gli altri binocoli. La resa ottica, nonostante gli obiettivi non siano apocromatici o a bassa dispersione, è molto buona, la nitidezza e il contrasto sono notevoli, le distorsioni geometriche sono minime e anche quelle cromatiche sono piuttosto contenute. Questi ultimi nelle osservazioni luminose si mostrano di più, ma non sono mai fastidiosi.

Il campo visivo degli oculari del binocolo in questione potrebbe sembrare un po' deludente (3.9° totali e meno di 50 gradi di campo apparente), ok, non saranno grandangolari, ma in realtà la visione è comunque abbastanza arioso e per niente claustrofobico.

Nella parte posteriore del binocolo, centralmente, si trova la pratica rotella di stabilizzazione. È solido, fluido, offre la giusta resistenza all'innesto e l'effetto “bloccante” è istantaneo. Sono presenti 2 gradi di stabilizzazione che si traducono in una stabilità dell'immagine davvero notevole nonostante i 12 ingrandimenti del binocolo.

Infatti la differenza di visione tra il pulsante "on" e off" è davvero incredibile e i dettagli extra che si possono notare sono davvero tanti. Come accennato all'inizio, ho già posseduto in passato altri binocoli stabilizzati, ma sul Nibbio siamo su livelli più alti, si dirà che i confronti a memoria non sono mai infallibili, è vero, ma per esempio ora posso leggere delle piccole scritte su una piastrella decorata che non ho mai potuto leggere in passato al stessa distanza e non credo che negli ultimi anni i miei occhi siano migliorati.Anche alla classica prova notturna del puntino di una stella, vedo che adesso "balla" meno che in passato e anche in questo caso non Non pensare che ora le mie mani sono diventate più ferme (ho 56 anni).

La stabilizzazione dello strumento ha la funzione di standby, cioè si spegne quando è quasi verticale verso il basso (utile quando viene quindi tenuto abbassato sul petto durante un'escursione) e quando viene tenuto sollevato oltre i 60 gradi (possono sembrare pochi, ma in realtà è quando si guarda, a disagio, molto in alto), ma si riattiva immediatamente in altre situazioni.

In ogni caso, se lo si lascia distrattamente acceso su un piano orizzontale, dopo un'ora e mezza il sistema lo spegnerà automaticamente.

I binocoli sono impermeabilizzati e riempiti di azoto, ma non posso pronunciarmi su queste cose, perché sono più che un profano e nel dubbio non li ho nemmeno sporcati con una goccia d'acqua o un granello di sabbia!

Passiamo infine ai vari ambiti in cui il binocolo in questione può essere utilizzato proficuamente: penso nei più svariati, cioè ritengo che uno strumento del genere non possa assolutamente mancare nell'arsenale di un osservatore di entrambi i paesaggi, la natura e il cielo.

Come non apprezzare infatti la comodità di poter osservare con la massima nitidezza in pochi secondi tutto ciò che può interessarci in quel momento?

Dal secondo piano dell'appartamento di mia sorella (l'unica vista panoramica che ho purtroppo) è un tripudio di montagne, colline, tetti di case, palazzi, case in costruzione, chiese, campanili, alberi, mura e quant'altro, e ogni di loro con mille dettagli da godere appieno….

E in queste osservazioni il binocolo in questione scende davvero bene ed è un piacere continuo, ma sempre nuovo….

Non ho provato binocoli in escursioni "di campagna", ma immagino che se te la cavi bene, con la loro ottima tropicalizzazione e la prontezza di stabilizzazione sempre disponibile, penso sia piacevole osservare un uccello, per esempio, anche da una notevole distanza.

Buona resa in campo astronomico, concordo il campo non è esuberante, ma gli obiettivi generosi, il peso contenuto, le aberrazioni cromatiche e geometriche contenute ed infine la portentosa stabilizzazione fanno davvero un ottimo lavoro insieme ed è quindi piacevolissimo osservare il volta stellata.

Immagino anche che il binocolo in questione sia consigliatissimo anche per osservazioni "di nicchia" per così dire, da elicotteri o barche ad esempio, la stabilità "elettronica" aiuta molto in questo, ma non avendolo provato non posso commento.

Considero questo modello uno dei binocoli meglio stabilizzati in circolazione, potendo contare su un insieme invidiabile di ottime caratteristiche, veramente raro da trovare altrove.

Ottimo infine il rapporto qualità-prezzo, quest'ultimo ovviamente non basso in termini assoluti, ma visti i grandi contenuti presenti, i circa mille euro richiesti per questo strumento sono più del normale.
 
Nice post, and this is a multinational forum, but it’s still a bit an affront not to use google translate - which needs little effort - to submit the post in the forum language.

Even more so since you published the same post on CloudyNights in English!

Or for you:
Bel post, e questo è un forum multinazionale, ma è ancora un po' un affronto non usare google translate - che richiede poco sforzo - per inviare il post nella lingua del forum.
Ancora di più visto che hai pubblicato lo stesso post su CloudyNights in inglese!
 
Buonasera, può sembrare strano, ma ho inserito l'argomento in inglese, ma è il programma che lo traduce automaticamente in italiano. Forse è perché in passato ho messo l'opzione "traduci automaticamente in italiano"? Ho provato a cancellare il contenuto e reinserirlo in inglese, ma niente! Non mi fa nemmeno cancellare il thread..... Ora vedo che ha tradotto anche questa volta.....
 
Warning! This thread is more than 1 year ago old.
It's likely that no further discussion is required, in which case we recommend starting a new thread. If however you feel your response is required you can still do so.

Users who are viewing this thread

Back
Top